Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Piani di studio

Ordinamento didattico

Classe di laurea
LMG/01 Classe delle lauree magistrali in giurisprudenza

Corso di Laurea 
GIURISPRUDENZA

Piani di Studio

Impressa e Mercati

- Istituzioni e poteri pubblici

- Statutario

Obiettivi formativi qualificanti della classe: LMG/01 ( Classe delle lauree magistrali in giurisprudenza)

I laureati dei corsi della classe di laurea devono:
- aver conseguito elementi di approfondimento della cultura giuridica di base, nazionale ed europea, anche con tecniche e metodologie casistiche, in rapporto a tematiche utili alla comprensione e alla valutazione di principi o istituti del diritto positivo;
- aver conseguito approfondimenti di conoscenze storiche che consentano di valutare gli istituti del diritto positivo anche nella prospettiva dell’evoluzione storica degli stessi;
- possedere capacità di produrre testi giuridici (normativi e/o negoziali e/o processuali) chiari, pertinenti ed efficaci in rapporto ai contesti di impiego, ben argomentati, anche con l’uso di strumenti informatici;
- possedere capacità interpretative, di analisi casistica, di qualificazione giuridica (rapportando fatti a fattispecie), di comprensione, di rappresentazione, di valutazione e di consapevolezza per affrontare problemi interpretativi ed applicativi del diritto;
- possedere in modo approfondito gli strumenti di base per l’aggiornamento delle proprie competenze.
I laureati del Corso di Laurea in Giurisprudenza, oltre ad indirizzarsi alle professioni legali ed alla magistratura, potranno svolgere attività ed essere impiegati, in riferimento a funzioni caratterizzate da elevata responsabilità, nei vari campi di attività sociale, socio-economica e politica, ovvero nelle istituzioni, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese private, nei sindacati, nel settore del diritto dell’informatica, nel settore del diritto comparato, internazionale e comunitario (giurista europeo), oltre che nelle organizzazione internazionali, in cui le capacità di analisi, di valutazione e di decisione del giurista si rivelano feconde anche al di fuori delle conoscenze contenutistiche settoriali.
Ai fini indicati, i curricula dei corsi di laurea:
- attuano la completezza della formazione, sia di base che caratterizzante, assumendo discipline da ciascuno dei settori scientifico-disciplinari di cui in tabella, ed attuano la coerenza complessiva della formazione, orientando i contenuti in rapporto agli obiettivi formativi della classe; al tal fine, in particolare, utilizzeranno le discipline previste negli ambiti di materie affini e integrative per la predisposizione di indirizzi e/o piani di studio coerenti per la formazione dei diversi settori professionali cui la laurea dà accesso;
- assicurano la coerenza ad un progetto formativo che sviluppi i profili tecnici e metodologici idonei a contrastare la rapida obsolescenza, nonché a garantire una consistente fecondità, delle conoscenze e competenze acquisite;
- assicurano, per consentirne la loro utilizzazione nei corsi di formazione post-laurea per le professioni legali, mediante appositi insegnamenti caratterizzati da appropriate metodologie, l’acquisizione di adeguate conoscenze e consapevolezza:
a) degli aspetti istituzionali ed organizzativi degli ordinamenti giudiziari;
b) della deontologia professionale, della logica ed argomentazione giuridica e forense, della sociologia giuridica, dell’informatica giuridica;
c) del linguaggio giuridico di almeno una lingua straniera.

 

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo

I laureati del corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza devono acquisire la piena capacità di analisi e di combinazione delle norme giuridiche nonché la capacità di impostare in forma scritta ed orale - con consapevolezza dei loro risvolti tecnico giuridici, culturali, pratici e di valore - le linee di ragionamento e di argomentazione adeguata per una corretta impostazione di questioni giuridiche generali e speciali, nonché di casi e di fattispecie. Inoltre, devono essere in grado di utilizzare, in forma scritta ed orale, fluentemente, almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre all'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari. Al fine di affinare le capacità di interpretazione delle norme e di analisi degli istituti giuridici si tenderà a far sì che l'iscritto alla Classe di laurea magistrale acquisisca ulteriori conoscenze sia nell'ambito storico-filosofico sia nell'ambito del diritto positivo. Tali conoscenze, insieme alla cultura generale in campo istituzionale, economico, comparatistico, comunitario ed internazionale, assicureranno una formazione giuridica superiore, idonea ad affrontare problematiche fondamentali dell'ordinamento nelle sue principali articolazioni ed interrelazioni. Sarà favorita anche l'acquisizione delle conoscenze relative all'uso dei più moderni strumenti tecnici ed informatici indispensabili alla professionalità del giurista contemporaneo.

 

Caratteristiche della prova finale

La prova finale consiste nella discussione, orale, di una tesi scritta, elaborata in modo originale, su tematiche rientranti nelle conoscenze acquisite durante l'intero percorso x quale emergano capacità di analisi storica, sistematica, critica e argomentativa nonché la conoscenza di almeno una lingua diversa dall'italiano.

 

Attività di base

 

ambito disciplinare

 

settore

 

 

Docenti

 

 

CFU

 

Costituzionalistico IUS/11 Diritto canonico e diritto ecclesiastico 
IUS/09 Istituzioni di diritto pubblico 
IUS/08 Diritto costituzionale
2
2
3
20
Filosofico-giuridico IUS/20 Filosofia del diritto 2 15
Privatistico IUS/01 Diritto privato 6 25
Storico-giuridico IUS/19 Storia del diritto medievale e moderno 
IUS/18 Diritto romano e diritti dell'antichita'
1
1
30
Totale Attività di Base: 90

 

Attività caratterizzanti

 

ambito disciplinare

 

settore

 

 

Docenti

 

 

CFU

 

Amministrativistico IUS/10 Diritto amministrativo 4 19
Commercialistico IUS/06 Diritto della navigazione 
IUS/04 Diritto commerciale
2
4
20
Comparatistico IUS/21 Diritto pubblico comparato 
IUS/02 Diritto privato comparato
  10
Comunitaristico IUS/14 Diritto dell'unione europea 1 9
Economico e pubblicistico SECS-S/01 Statistica 
SECS-P/07 Economia aziendale 
SECS-P/03 Scienza delle finanze 
SECS-P/02 Politica economica 
SECS-P/01 Economia politica 
IUS/12 Diritto tributario
4
7
2
2
9
2
22
Internazionalistico IUS/13 Diritto internazionale 2 9
Laburistico IUS/07 Diritto del lavoro 3 12
Penalistico IUS/17 Diritto penale 2 18
Processualcivilistico IUS/15 Diritto processuale civile 3 14
Processualpenalistico IUS/16 Diritto processuale penale 3 14
Totale Attività Caratterizzanti 147

 

Attività di sede e altre (solo settori)

 

ambito disciplinare

 

settore

 

 

Docenti

 

 

CFU

 

Attività formative affini o integrative IUS/20 Filosofia del diritto 
IUS/16 Diritto processuale penale 
IUS/15 Diritto processuale civile 
IUS/14 Diritto dell'unione europea 
IUS/13 Diritto internazionale 
IUS/07 Diritto del lavoro 
IUS/01 Diritto privato
2
3
3
1
2
3
6
18

 

Attività di sede e altre

A scelta dello studente 16
Per la prova finale 15
Per la conoscenza di almeno una lingua straniera 6
Ulteriori attività formative (art.10, comma 5, lettera d) 8
Totale Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli 
di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare
63

 

TOTALE CREDITI 300

[Ultima modifica: lunedì 16 ottobre 2017]