Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook H2020

Horizon 2020 è il principale strumento di finanziamento alla ricerca scientifica e all’innovazione della Commissione europea, con un budget stanziato di quasi 80 miliardi di euro, distribuiti nell’arco di 7 anni (dal 2014 al 2020).

H2020 finanzia progetti di ricerca o azioni volte alla realizzazione del progresso scientifico e tecnologico, con l’obiettivo di contribuire alla realizzazione di una società basata sulla conoscenza e sull’innovazione, orientata verso le grandi priorità indicate dall’Agenda europea per il 2020: crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

Horizon 2020 è strutturato su 3 pilastri (“pillars”) che hanno al loro interno, programmi e temi di ricerca specifici, cui si aggiungono cinque programmi trasversali.

Pilastri

  • Excellent Science
    • European Research Council (ERC)
    • Future and Emerging Technologies (FET)
    • Marie Skłodowska-Curie actions (MSCA)
  • European Research Infrastructures, including e-Infrastructures (ESFRI)
  • Industrial Leadership
    • Leadership in Enabling and Industrial Technologies (LEIT)
    • Information and Communication Technologies (ICT)
    • Nanotechnologies, Advanced Materials, Advanced Manufacturing and Processing, and Biotechnology (NMBP)
    • Space
    • Access to risk finance (ARF)
    • Innovation in SMEs (SMEs)
  • Societal Challenges
    • Health, Demographic Change and Wellbeing
    • Food Security, Sustainable Agriculture and Forestry, Marine, Maritime and Inland Water Research and the Bioeconomy
    • Secure, Clean and Efficient Energy
    • Smart, Green and Integrated Transport
    • Climate Action, Environment, Resource Efficiency and Raw Materials
    • Europe in a changing world - Inclusive, innovative and reflective societies
    • Secure societies – Protecting freedom and security of Europe and its citizens

Azioni trasversali:

  • Spreading excellence and widening participation
  • European Institute of Innovation and Technology (EIT)
  • Science with and for Society 
  • Joint Research Center
  • Euratom

Per ottenere supporto al Programma e sui relativi bandi è possibile rivolgersi ai Punti di Contatto Nazionale (PCN), che hanno il compito di assistere i potenziali partecipanti ai finanziamenti dell’UE per la ricerca. In Italia il ruolo di PCN è affidato all’agenzia APRE (Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea), cui l’ateneo di Cassino è associato; il Settore ricerca funge da tramite fra i ricercatori interessati a presentare proposte progettuali e l’agenzia, inoltrando richieste di consulenza e organizzando incontri con esperti di specifiche tematiche o progetti.

Informazioni dettagliate sui singoli pilastri e programmi H2020 sono disponibili ai seguenti indirizzi: 

http://ec.europa.eu/programmes/horizon2020/

http://www.apre.it/ricerca-europea/horizon-2020/


[Ultima modifica: venerdì 5 luglio 2019]