Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook XXX ciclo - A.A. 2014/2015


  • Digital Humanities for Medieval Studies
  • Ingegneria Civile, Meccanica e Biomeccanica
    Il corso proposto ha l’obiettivo di formare esperti di elevata qualificazione tecnico-scientifica sui diversi temi della ricerca di base ed applicata d'interesse per l’Ingegneria Civile, Meccanica e Biomeccanica, prevedendo per ciascuno di questi settori un curriculum ad hoc. Mediante un dosaggio equilibrato di diversi strumenti formativi (corsi e seminari erogati in sede e presso altre scuole, svolgimento di ricerche con mezzi di indagine avanzati, partecipazione ad attività congiunte con ricercatori di altre sedi italiane e straniere, confronto con i membri del collegio) si intende formare ricercatori capaci di impostare e gestire autonomamente processi di innovazione tecnologica non rigidamente inquadrati in ambiti scientifici ristretti. L'iter formativo prevede un percorso culturale in parte comune a tutti gli studenti, in parte specifico dell’area prescelta dal candidato per sviluppare il proprio approfondimento. A tal fine il corso è suddiviso in curricula, ciascuno dei quali raccoglie specifiche competenze scientifiche presenti nel Collegio dei Docenti con l’obiettivo di formare figure di elevata specializzazione in grado di muoversi in un ambito scientifico marcatamente multidisciplinare. I Dipartimenti ospitanti il Corso possiedono competenze scientifiche, riconosciute in campo nazionale ed internazionale, risorse (derivanti da progetti di ricerca, convenzioni, etc.), attrezzature e laboratori che garantiscono uno sviluppo credibile ed efficace del Corso. Il corso proposto parte dalla collaudata esperienza, maturata in tema di Dottorato di Ricerca, dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica. I corsi di dottorato erogati negli anni precedenti hanno consentito agli studenti che hanno terminato il percorso formativo di accedere a posizioni lavorative connotate da una notevole competenza tecnica, superiore a quella richiesta ai possessori di laurea magistrale, e da una elevata capacità di gestione dei processi produttivi. Nonostante la congiuntura economica del Paese non sia particolarmente esaltante, e sebbene l’Ateneo di Cassino e la sua sede di Ingegneria siano realtà relativamente recenti nel panorama Accademico Nazionale, vi è una abbondante casistica di percorsi professionali di successo compiuti dai suoi dottori di ricerca. Alcuni degli studenti ricoprono il ruolo di ricercatore in ambito accademico, prestando la propria opera in istituzioni italiane e straniere di assoluto prestigio. Altri figurano nei quadri dirigenziali di società ed imprese di punta della produzione industriale del nostro paese. Altri ancora hanno preferito intraprendere la libera professione, svolgendo a livelli decisamente soddisfacenti. Tali condizioni lasciano presagire sbocchi professionali di tutto rispetto per il Corso di Dottorato proposto.
  • Ingegneria Elettrica e dell'Informazione
    Il Corso di Dottorato di Ricerca in Ingegneria Elettrica e dell’Informazione fonda le sue basi sul Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione (DIEI) e sulla componente del Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della Salute (DSUSS) che si occupa di scienze della salute e del movimento. Il Corso di Dottorato forma esperti di settore in un ampio spettro di competenze proprie dell’Ingegneria Elettrica e dell’Informazione quali l’Automazione Industriale, l’Elettromagnetismo Applicato, l’Elettronica Industriale, l’Informatica Applicata, la matematica applicata all’ingegneria, le Telecomunicazioni, la misura e l’elaborazione dei segnali bioelettrici e dei parametri fisiologici e biomeccanici, i metodi e le tecniche di analisi del movimento.
  • Istituzioni, Mercati e Comportamenti
  • Scienze del testo letterario e delle fonti storiche
[Ultima modifica: venerdì 1 settembre 2017]